Si può comprare dalla cina senza MOQ (quantità minima di ordine)?

Se ti stai chiedendo “posso comprare prodotti dai rivenditori e grossisti cinesi senza dover incorrere per forza nel MOQ?”, sei nel posto giusto, perché in questo articolo ti spiegheremo esattamente come fare. Procediamo però con ordine, spiegando in primis che cosa è il MOQ e come si configura nel mercato della compravendita dalla Cina. Quando si acquista merce dai grossisti cinesi, questi ultimi richiedono sempre una quantità minima di ordine da poter effettuare.

Perché questa scelta del MOQ?

Principalmente per un fattore organizzativo. I produttori cinesi acquistano i materiali e le materie prime necessarie solamente quando l’ordine con l’importatore è andato a buon fine. Questo per evitare di avere magazzini stracolmi di materiale invenduto, ed abbattere così i costi. Altro elemento da considerare assolutamnete è il ricavo sulla produzione. In genere quello di un ordine medio ai fornitori cinesi (per loro) si aggira attorno al 2/4% massimo. Motivo in più per richiedere un quantitativo minimo di ordine (MOQ appunto), al fine di non andare in perdita con la produzione. I fornitori ed i grossisti sono in genere molto rigidi sul quantitativo minimo di ordine, e se non viene accettato spesso l’affare non va neanche in porto.

Altre motivazioni?

Sono da ricercare nella produzione stessa. I cinesi guadagnano maggiormente sulle grandi produzioni in massa o per il mercato grossista, non sui piccoli ordini. Principalmente per un fattore legato ai vincoli che vengono messi dalle leggi di mercato stesse sulla produzione. Motivo per cui ai cinesi conviene sicuramente effettuare grandi produzioni verso grandi acquirenti, anziché concentrarsi sui piccoli investitori e fare piccoli guadagni.

Si può ordinare merce senza MOQ?

La risposta è NI, o almeno, non sempre. Eliminare del tutto il quantitativo minimo è impossibile, perché come abbiamo visto, per loro significherebbe lavorare in perdita, e nessuno vuole ovviamente farlo. L’unica soluzione è acquistare o ordinare prodotti diversi che richiedono il medesimo materiale di partenza (come due magliette con stampa differente), oppure importare prodotti assieme ad altri importatori italiani ed europei, dividendosi gli ordini.

Una alternativa rischiosa

Infine possiamo anche acquistare prodotti senza standard di certificazione, e che quindi non sono vincolati da quantitativo minimo. Operazione però molto rischiosa, soprattutto in Italia, a causa dei rigidi vincoli doganali per far entrare la merce nel nostro paese. Se vuoi conoscere ulteriori dettagli circa la compravendita con o senza MOQ, o vuoi una completa ed affidabile lista di fornitori cinesi da cui comprare per la tua azienda, siamo il team che fa per te. Lasciaci un commento sotto questo articolo, o contattaci utilizzando il modulo fornitor, ti aspettiamo!

Autore dell'articolo: Editore

Rispondi