Indaco Venture Partners Sgr, il primo fondo venture capital italiano

Nasce in Italia Indaco Venture Partners. Si tratta, al momento, del più grande fondo venture tutto italiano, mirato all’aiuto ed al finanziamento di aziende innovative. Le stime della società dicono che la raccolta di fondi arriverà a circa 200 milioni di euro, di questi ultimi 130 sono già disponibili. All’interno troviamo i membri della società stessa, ma anche Futura Invest ed Intesa SanPaolo, più cinque top manager che detengono il rimanente 51% della società. Il fondo è italiano al 100%, ma guarda ovviamente ai mercati globali, cercando di aiutare giovani imprenditori a realizzare i propri sogni ed idee.

Come funziona Indaco Venture Partners?

Si tratta sostanzialmente di un fondo venture. Nel linguaggio specifico, parliamo di un fondo “comunitario”, messo a disposizione da uno o più gruppi (in questo caso come la banca SanPaolo), atto ad un determinato scopo. Nel caso di Indaco, parliamo appunto di un fondo venture per nuove aziende. Particolarmente, almeno secondo le dichiarazioni dei fondatori, Indaco sarebbe rivolto alle startup finalizzate al campo tecnologico, robotico, di innovazione medtech e nuovi materiali. Indaco riuscirà ad investire in circa 30 startup consecutivamente, un bel traguardo se si pensa alla situazione del nostro paese. Gli investimenti come già detto si concentreranno su aziende che portano una reale innovazione al mondo odierno, dallo studio di nuovi materiali a progetti di robotica ed intelligenza artificiale. I business delle società inoltre, per accedere al fondo, dovranno essere scalabili (ovvero replicabili su scala mondiale).

Lo scopo finale?

Lo scopo finale di Indaco Venture Partners è quello di dare sostanzialmente una spinta all’economia italiana. Il nostro paese è pieno di risorse, e soprattutto di persone che hanno voglia di fare ed inventare. Tuttavia, la burocrazia ed i vari stalli socio/politici degli ultimi anni, hanno portato ad un progressivo insabbiamento di determinate dinamiche economiche. Fondi come questo servono a dare una accelerata ai processi che solitamente sono appannaggio del governo (esiste già un Fondo Italiano d’Investimento, ma è sempre più difficile accedervi).

 

Una grande opportunità!

Sempre più aziende e colossi multinazionali investono nel nostro paese, ne è un esempio Microsoft, grazie al suo Microsoft For Startups. Un fondo stilato dal noto colosso americano atto a far crescere piccole startup ed aziende innovative, una sorta di acceleratore di startup (ve ne abbiamo già parlato). Il progetto finale è quello di creare un solido ponte fra mondo ed Italia, al fine di dare una mano a tutte quelle idee che altrimenti rimarrebbero nel dimenticatoio. Se vuoi conoscere ulteriori dettagli sull’argomento startup, impresa e strategie, contattaci subito.

Autore dell'articolo: Francesco E.

Rispondi