Cos’è e come funziona il crowdfounding

Avete mai sentito parlare di crowdfounding? Beh, potrebbe essere una delle più grandi rivoluzioni mai apparse negli ultimi anni. Sempre più piattaforme si dedicano a questo meccanismo davvero particolare, indicatissimo per le startup o per i progetti in fase embrionale. Kickstarter ed Indiegogo sono solamente due dei portali più famosi. Cosa è nello specifico questo meccanismo online? Si tratta sostanzialmente di “chiedere aiuto” alla rete, raccogliendo fondi per un determinato progetto, azienda o quant’altro.

Come funziona il crowdfounding?

Solitamente si apre una campagna, che viene vincolata dalla piattaforma in modo diverso. Alcune piattaforme versano i soldi alla startup o al progetto anche se non raggiungono il “goal” (l’obbiettivo prefissato). Altre invece se non si raggiungono gli obbiettivi fissati, non viene versato niente. Una volta selezionata la durata della campagna (da un minimo di 30 giorni a diversi mesi), si fissano gli obbiettivi intermedi o un unico obbiettivo finale. Da questo momento, collegando il tutto ad un account PayPal, si fissano le donazioni. Dalla più bassa alla più alta, ognuna solitamente legata ad un “pacchetto” o premio per i donatori.

Cosa si ottiene e chi lo fa?

Solitamente il crowdfounding viene utilizzato dalle aziende che vogliono lanciare sul mercato un prodotto, ma non riescono a trovare finanziatori o altre aziende disposte ad investire. In questo modo invece si richiede aiuto direttamente alla rete, andando a foraggiare i medesimi utenti che vorrebbero comprare il prodotto. Di solito vengono proposte novità tecnologiche come accessori, particolari modifiche a prodotti già esistenti (come lo smart backpack o simil), ma anche videogiochi, giochi di ruolo e società, film e molto altro ancora.

Si guadagna con questo metodo?

In realtà dipende. Dipende da ciò che si propone, e da come lo si pubblicizza sulla rete, specialmente attraverso i social. Non si dobbiamo dimenticare infatti che ci rivolgiamo ad un pubblico “esperto” della rete, che vuole sempre avere la pubblicità ed i dettagli sotto mano. Se vuoi conoscere ulteriori dettagli su come funziona il crowdfounding e se si può realmente guadagnare da esso, ti invitiamo a contattarci.

Autore dell'articolo: Editore

Rispondi