Chi è il Business Angel e come trovarlo

Nel mondo delle startup può capitare di imbattersi in quello che si chiama Business Angel. Si tratta di un personaggio che, dall’esterno, si appassiona all’idea della startup in questione. Una volta stretta amicizia con questa figura, egli può decidere di portare non solo capitali, ma anche la propria esperienza all’interno dell’azienda, aiutandola a crescere.

Come si trova un Business Angel?

Solitamente sono loro a trovare le aziende. In ogni caso comunque esistono liste apposite che raccolgono questo tipo di investirori con capitali di rischio. Tuttavia, dato che chiunque può diventarlo, e spesso vogliono rimanere nascosti, i Business Angel sfuggono alle mappature, presentandosi spesso di persona alle startup senza essere cercati. Egli porta la propria esperienza sul campo. Spesso infatti si tratta di manager, o ex manager che hanno lavorato nel mercato per molto tempo. 

Cosa può fare per l’azienda?

Consigliare innanzitutto alcune strategie da adottare. Il Business Angel diventa amico dei fondatori e gestori della startup, si fa spiegare quali sono i progetti in corso e come vogliono essere sviluppati. Conseguenzialmente dona la propria esperienza sul campo, andando a modificare o consigliare i soci sulle migliori scelte da fare. Se vuoi seguire i movimenti e le movimentazioni dei Business Angel, segui questo link verso la pagina ufficiale dell’IBAN (Italian Business Angel Network), così da riuscire quantomeno a capire chi sono e come agganciarli, anche se come abbiamo detto spesso sono loro ad agganciare le imprese.

Vuoi saperne di più?

Il mondo dei Business Angel è davvero affascinante. Sono ex titolari di impresa, managers in attività o in pensione, che dispongono di mezzi finanziari (anche limitati) di una solida capacità gestionale e di un buon bagaglio di esperienze. Se vuoi conoscere ulteriori dettagli sull’argomento, lascia un commento in fondo a questo articolo!

Autore dell'articolo: Francesco E.

Rispondi