SRL

E’ meglio una SRL o una SRLS?

Imprenditori, ecco il dilemma, SRL o SRLS? Negli anni, guardando magari i telegiornali o leggendo alcuni articoli, si sente spesso parlare di start up. Società piccole e che nascono in pochissimo tempo, in alternativa alla ditta individuale. Chi apre una società però si trova sempre a dover affrontare un particolare dubbio, che tipo di azienda aprire?
La scelta spesso ricade sulla società a responsabilità limitata (SRL appunto), che permette di separare i patrimoni dei singoli soci dal patrimonio della società stessa. In caso di problemi infatti i creditori potranno eventualmente rivalersi sull’azienda, non sui singoli soci. Una specie di botte di ferro, in cui molti investitori si sono già chiusi negli anni, specialmente dopo la regolamentazione.

Che differenza c’è fra SRL ed SRLS?

Le società a responsabilità limitata possono essere semplici (SRL) o semplificate (SRLS), quali sono le differenze fra le due? Queste ultime sono state ufficialmente legittimate dall’ordinamento del 2012. L’azione del governo era finalizzata a dare un nuovo slancio al settore occupazionale.
La differenza sostanziale fra le due forme riguarda il capitale investito ed investibile soprattutto. Paradossalmente una SRLS ha un limite massimo e minimo di investimento, la SRL tradizionale ha solo un limite minimo. Per spiegarlo con un esempio pratico: per avviare una SRLS basta 1 euro di investimento, con un limite di 9,999 euro, per aprire una SRL servono 10.000 euro, ma non ha limite. Anche se una SRL, qualora superasse i 120.000 euro di investimento vanno rispettati specifici criteri di gestione. Criteri che vengono forniti dalla burocrazia stessa, e che vanno categoricamente rispettati, al fine di non incorrere in sanzioni ed eventuali chiusure.

Quale delle due è migliore?

Sostanzialmente nessuna delle due è migliore dell’altra. Dipende dal tipo di società che si vuole portare avanti. Le responsabilità sono identiche, anche se nella SRLS abbiamo meno preoccupazioni date dal limite, che si prospetta infatti come un tetto per aziende piccole e che vogliono rimanere tali.
In buona sostanza, se vogliamo margini di crescita dovremo aprire una SRL, se non ne vogliamo, allora una SRLS sarà la scelta migliore. Le SRLS sono più vincolate alle regole di gestione, data la loro facilità di apertura, questo poi inficia sulla gestione successiva. Le SRL classiche invece sono meno vincolate, ma necessitano di un capitale maggiore per iniziare.

Come fare per gestirle al meglio?

Aprire una società, sia essa una SRL o una SRLS non è certo cosa da poco, e necessita di un consulente affidabile. Sei un piccolo investitore con un capitale esiguo, e vuoi comunque buttarti nel mondo degli affari per fare soldi? Grazie a noi potrai, ed in poco tempo.
Oppure sei un grande investitore, con ingenti capitali che vuole entrare nel mercato in modo profondo fin da subito? Scrivici per ottenere consigli di gestione, di apertura e tutti i dettagli che ti serviranno per vedere crescere la tua azienda in pochissimo tempo.
Se ti rivolgerai a noi, avrai a tua completa disposizione un team affidabile e concreto, che ti aiuterà a gestire, aprire e soprattutto indirizzare la tua SRL o SRLS verso un futuro produttivo.

Autore dell'articolo: Editore

Rispondi