Startup, tutti ne parlano, ma sappiamo cosa significa?

Startup, o in italiano neoimpresa, si riferisce ad una società non ancora ufficialmente entrata nel mercato, anzi, che tecnicamente sta iniziando a guardarsi intorno. Non ha capitali da investire, ha solamente i propri capitali che sono serviti per aprirla, ed è in cerca di qualcosa. Ma cosa esattamente cerca una startup? Beh, non solo finanziatori ovviamente, ma anche tecnici, esperti di marketing, organizzatori e manager che la aiutino a crescere e divenire autonoma.

Come si apre una startup?

Dobbiamo innanazitutto sapere che tipo di società vogliamo aprire e con quale scopo. Solitamente le startup si occupano di soluzioni innovative in vari campi, dalla tecnologia all’ambiente alle politiche sociali. Ne è un chiaro esempio la folta schiera di società che, negli ultimi anni, si sono dedicate a progetti di energie rinnovabili come solare, geotermico o eolico (startup come SolarCity, sussidiaria della Tesla di proprietà di Elon Musk). Una volta aperta la società, si calcolano eventuali di crescita, organizzazione e rischio, elementi che serviranno per mantenere la startup attiva. Dopo di che, si va alla ricerca di investitori. E’ in questo caso che entrano in gioco gli incubatori e gli acceleratori (ne abbiamo già parlato qui e qui).

Perché aprirne una?

In paesi fortemente industrializzati (come Stati Uniti, ma anche altri europei come Inghilterra e Germania), le startup negli ultimi anni sono considerate il futuro delle imprese. Vengono investiti ingenti capitali sia da investitori privati, ma anche da fondi governativi, che ammontano a svariati milioni di euro annui. Aprire una startup dunque significa avere un’idea particolare, o una filosofia di lavoro unica, e provare a farla diventare qualcosa. E’ una scelta sia etica che economica, soprattutto per la mole di investimenti che, grazie al mercato libero, è possibile trovare.

Vuoi far parte di questo mondo?

Pensi di avere un’idea che cambierà il mondo? Oppure vuoi entrare all’interno di un gruppo che si occupa di soluzioni particolari (come la creazione di gadget tecnologici, oppure di soluzioni innovative per l’ambiente o la società)? Allora aprire una startup è la soluzione che fa per te. Se hai bisogno di una consulenza esperta in materia, lasciaci un commento sotto questo articolo o contattaci direttamente, saremo lieti di fornirti tutta la nostra competenza in materia, e magari dare vita ad un progetto insieme.

Autore dell'articolo: Editore

Rispondi